etanomics_header_test.png

Efficienza Energetica Italia

KPI Aziendali: la tua azienda è da semaforo rosso?

[fa icon="calendar"] 25/01/18 17.30 / da Marco Rossi

Marco Rossi

analizzare-kpi-pochi-secondi

Il meccanismo dei titoli di efficienza energetica, la graduale diffusione della ISO 50001, le diagnosi energetiche ai sensi dell’Art.8 del DLgs 102/2014, il graduale (sotto le aspettative) proliferare di contratti EPC hanno finalmente messo enfasi su di un aspetto fondamentale di tutte le tematiche legate all’efficienza: il confronto tra le performances energetiche misurate e/o desiderate con dei riferimenti ragionevolmente considerabili significativi, tali confronti debbono portare ad una corretta valutazione degli interventi per l’efficienza effettuati e/o la bontà delle scelte progettuali.

 

In generale si può affermare che nel nostro settore interpretare gli indici prestazionali previsionali o ottenuti a valle di misurazioni non è per nulla semplice, questo sostanzialmente per tre motivi:

  1. Individuare quale sia il corretto driver su cui calcolare gli indici, ovvero, il corretto indice su cui appoggiarsi sia esso generale o specifico

  2. Con cosa confrontarsi e perché? E’ significativo tale confronto?

  3. Si sta dando una giusta interpretazione degli indici? Essi sono statisticamente affidabili?

Oggi in materia esistono già protocolli internazionali (es.: IPMVP) e a supporto dei professionisti si sta gradualmente creando letteratura (vedasi la UNI ISO 50006).

uni iso 50006

UNI ISO 50006

 

KPI Aziendali: la tua azienda è da semaforo rosso? Ci pensa il nostro tool ad analizzare i tuoi dati in pochi minuti.

Siamo a proporre un tool che, settore per settore, individua un driver (es: tonnellate annue di materiale prodotto) e una volta inseriti gli input (valore del driver, consumi e spese relativi all’approvvigionamento energetico) è in grado di restituire due indici e confrontarli con quello che ci risultano essere i medesimi indici riscontrati in diagnosi energetiche da noi o da nostri partner effettuate.

Ad oggi, Febbraio 2017 il campione sul quale ci siamo basati è di circa 100 Diagnosi ai sensi del DL 102/2014.

KPI1

Indice energetico tipo:

kpi-driver

Indice che tiene conto unicamente del consumo di energia primaria complessivo annuo del sito/organizzazione allocato sul driver.

KPI2

Indice economico tipo: 

euro-driver

Indice che tiene conto della performance di acquisto e dell’efficienza nella autoproduzione, andando a rapportare i costi annui di approvvigionamento energetico al relativo driver.

 

KPI Aziendali: la tua azienda è da semaforo rosso? Ci pensa il nostro tool ad analizzare i tuoi dati in pochi minuti.

Il tool che abbiamo realizzato, non ha la pretesa di esaurire l’argomento, ma l’ambizione di dare una prima indicazione circa le performances attese/misurate.


Già oggi sono previsti aggiornamenti del tool che includeranno:

  • “Ampliamento orizzontale”: ampliamento del numero di settori considerati
  •  “Ampliamento verticale”: differenziazione all’interno dei settori per tipologia di prodotto/servizio offerto, es: per il settore lattiero caseario differenziazione per tipologia di formaggio prodotto
  • Considerazione degli aggiustamenti (es.: fattore di scala, zona climatica…)


Un ambizioso obiettivo che ci siamo posti è quello di creare in futuro dei benchmark dinamici ovvero che il flusso di dati in ingresso, opportunamente filtrato e decurtato di dati anomali possa essere esso stesso la fonte di informazioni utilizzabile per la determinazione dei benchmark.


Prova in esclusiva il nostro tool per ricevere l’analisi KPI della tua azienda direttamente sulla tua casella di posta elettronica
. Un modo semplice e rapido per capire se i tuoi consumi sono elevati rispetto alla media. Il tool è gratuito, clicca subito qui sotto per ricevere il report, non perdere questa occasione.

Analisi KPI

Categorie: KPI Aziendali

Marco Rossi

Written by Marco Rossi

Ingegnere, EGE, CMVP® da 15 anni studia e propone soluzioni atte al raggiungimento di un efficientamento energetico diffuso. In Etanomics Italia negli ultimi tre anni si è occupato in prima persona e come supervisore di circa 100 diagnosi energetiche ai sensi del DL 102/2014, ISO 50001, elettrificazione della mobilità e flexibility audit.

guida
anal

Iscriviti al nostro blog

Articoli recenti